Monitoraggio
    Ritornare
    Condividi

    Monitoraggio degli uccelli acquatici svernanti

    Dal 1967, in tutta Europa e nelle regioni limitrofe vengono effettuati censimenti invernali degli uccelli acquatici. Sono coordinati da Wetlands International. È così possibile determinare la dimensione e le variazioni degli effettivi e identificare le zone più importanti per la protezione degli uccelli acquatici.

    Obiettivi

    1. Sorvegliare le popolazioni svernanti (effettivi e distribuzione).
    2. Designare le zone di importanza internazionale e nazionale per gli uccelli acquatici.
    3. Sorvegliare gli effettivi nelle riserve di importanza internazionale e nazionale per gli uccelli acquatici, secondo l’Ordinanza sugli uccelli acquatici e migratori (ORUAM).
    4. Elaborare le basi per la protezione degli uccelli acquatici svernanti in Svizzera, in particolare anche per l’applicazione della Legge federale sulla caccia.

    Metodologia

    Ogni anno, a metà novembre e metà gennaio, collaboratrici e collaboratori volontari della Stazione ornitologica censiscono gli uccelli acquatici su tutti i laghi e corsi d’acqua più importanti della Svizzera. Nelle riserve d’importanza internazionale, in inverno gli uccelli acquatici vengono censiti mensilmente in collaborazione con organizzazioni regionali. La Stazione ornitologica archivia i dati in una banca dati e li inoltra alla centrale di Wetlands International per i censimenti internazionali. I risultati vengono sintetizzati in rapporti annuali e utilizzati per altre analisi.

    Importanza

    Basandosi sui dati dei censimenti degli uccelli acquatici, la Stazione ornitologica svizzera di Sempach ha elaborato gli inventari delle zone di importanza internazionale e nazionale per gli uccelli acquatici. È su questi inventari che la Confederazione si è basata per istituire le riserve degli uccelli acquatici.

    Risultati

    I risultati dei censimenti degli uccelli acquatici vengono pubblicati in uno specifico rapporto annuale (download più sotto). Il numero 6 della serie «Avifauna Report Sempach»  presenta un’ampia sintesi della storia dei censimenti degli uccelli acquatici, dell’evoluzione degli effettivi, dei fattori più importanti e del significato della Svizzera e dei suoi laghi e corsi d’acqua più importanti per gli uccelli acquatici al di fuori del periodo di nidificazione.

    I risultati dei censimenti vengono utilizzati per ulteriori studi, in collaborazione con altri gruppi di ricercatori. Analisi dirette da ricercatori finlandesi mostrano che, negli ultimi trent’anni, le morette, i quattrocchi e le pesciaiole hanno spostato il loro areale invernale verso nord. Ciò si rispecchia nella diminuzione dei loro effettivi invernali in Svizzera (Lehikoinen et al. 2013, Pavón-Jordan et al. 2015).

    I risultati dettagliati possono essere scaricati sotto forma di tabella excel:

    Responsabile di progetto

    Nicolas Strebel

    Partner

    L’Ufficio federale dell'ambiente UFAM sostiene il programma nel quadro del contratto AVIS. Wetlands International è il nostro partner a livello internazionale.

    Pubblicazioni

    Fox, A. D., A. Caizergues, M. V. Banik, K. Devos, M. Dvorak, M. Ellermaa, B. Folliot, A. J. Green, C. Grüneberg, M Guillemain, A. Haland, M. Hornman, V. Keller, A. I. Koshelev, V. A. Kostiushyn, A. Kozulin, L. Lawicki, L. Luigujõe, C. Müller, P. Musil, Z. Musilova, L. Nilsson, A. Mischenko, H. Pöysä, M. Sciban, J. Sjenicic, A. Stipniece, S. Svazas & J. Wahl (2016):
    Recent changes in the abundance of Common Pochard Aythya ferina breeding in Europe.
    Fox, A.D., L. Dalby, T.K. Christensen, S. Nagy, T.J.S. Balsby, O. Crowe, P. Clausen, B. Deceuninck, K. Devos, C.A. Holt, M. Hornman, V. Keller, T. Langendoen, A. Lehikoinen, S-H. Lorentsen, B. Molina, L. Nilsson, A. Stipniece, J-C. Svenning & J. Wahl (2016):
    Seeking explanations for recent changes in abundance of wintering Eurasian Wigeon (Anas penelope) in northwest Europe