Monitoraggio degli uccelli nidificanti diffusi (MHB)

    Dal 1999, ogni anno vengono censiti gli effettivi degli uccelli nidificanti in 267 chilometri quadrati distribuiti su tutta la superficie della Svizzera. In questo modo può essere seguita l’evoluzione degli effettivi di più di 70 specie di uccelli frequenti e diffusi.

    Obiettivi

    Il Monitoraggio degli uccelli nidificanti diffusi (MHB) è un progetto essenziale per la sorveglianza delle specie diffuse. Mostra l’evoluzione dei loro effettivi ed eventuali cambiamenti dei loro areali di distribuzione.

    Metodologia

    L’area di studio è costituita da 267 chilometri quadrati regolarmente distribuiti su tutta la superficie della Svizzera. Essi provengono in gran parte dalla rete di sorveglianza del Monitoraggio della biodiversità in Svizzera (http://www.biodiversitymonitoring.ch/it/home.html), con il quale collaboriamo strettamente, sfruttando varie sinergie. Gli effettivi vengono rilevati mediante una metodologia semplificata di censimenti dei territori. Il lavoro sul campo viene effettuato da oltre 200 collaboratrici e collaboratori, per lo più volontari. Per poter effettuare rilevamenti su un numero di chilometri quadrati così elevato, il numero dei censimenti per superficie viene mantenuto il più basso possibile (3 sopralluoghi ogni primavera, solo 2 al di sopra del limite del bosco). I rilevamenti vengono effettuati seguendo sempre lo stesso itinerario e le registrazioni devono soddisfare determinate condizioni, fissate separatamente per ogni singola specie.

    Importanza

    L’alto livello di standardizzazione e l’intensità dei rilevamenti (tragitto di 4-6 km per km2 in 3-4h) del MHB garantiscono risultati precisi sui cambiamenti degli effettivi delle specie nidificanti più diffuse. I rilevamenti del MHB rappresentano anche un anello di congiunzione fra i vari progetti Atlante poiché mostrano quali cambiamenti a lungo termine avvengono tra ognuna di queste “istantanee”.

    Una sfida metodologica di tutti i programmi di monitoraggio consiste nel fatto che non si può trovare praticamente mai né la totalità dei territori, né quella dei quadrati occupati, né quella delle specie presenti in una data regione. Occorre quindi stimare successivamente, partendo dai dati a disposizione, l’effettivo numero dei territori o delle specie presenti. Negli ultimi anni abbiamo fatto grandi progressi nello sviluppo dei procedimenti statistici corrispondenti.

    Oltre a ciò, grazie alla loro ricchezza di specie e alla loro elevata risoluzione spaziale e temporale, i dati ottenuti tramite il MHB hanno anche un valore inestimabile per la ricerca scientifica fondamentale. Così, i dati raccolti per i progetti Atlante o di monitoraggio sono sempre più spesso utilizzati per ricerche sulla reazione delle specie al riscaldamento climatico.

    I dati del MHB rappresentano una vera miniera d´oro per lo sviluppo di nuovi metodi e per la verifica di ipotesi biologiche fondamentali.

    Risultati

    Indici per specie degli effettivi nidificanti

    Responsabile di progetto

    Hans Schmid

    Partner

    Il Programma è sostenuto dall’Ufficio federale dell’ambiente UFAM. A livello internazionale il nostro partner è lo European Bird Census Council EBCC.

    Pubblicazioni

    Royle, J,.A., M. Kéry, R. Gautier & H. Schmid (2007):
    Hierarchical spatial models of abundance and occurrence from imperfect survey data.
    Schmid, H., M. Burkhardt, V. Keller, P. Knaus, B. Volet & N. Zbinden (2001):
    Die Entwicklung der Vogelwelt in der Schweiz/L'évolution de l'avifaune en Suisse.