Cassette nido per uccelli che nidificano in nicchie

    Sui vecchi edifici ricchi di sporgenze, nicchie e angoli protetti, con la travatura aperta, gli uccelli che nidificano in nicchie (come il Codirosso spazzacamino, la Ballerina bianca e il Pigliamosche) trovano una ricca offerta di luoghi di nidificazione anche senza particolari misure di conservazione. Tuttavia, anche su molti edifici funzionali moderni si possono trovare luoghi dove è sensato sostenere questi uccelli con la posa di cassette nido. Su ogni edificio si possono collocare senza problemi anche diverse cassette nido, se si pone attenzione a separarle bene dal punto di vista dello spazio. L’esposizione della facciata in questione non è determinante.

    Riconoscere le ubicazioni adatte

    Per le cassette nido scegliete luoghi protetti dalle precipitazioni, dal vento e dall’irradiazione solare diretta e che siano difficilmente raggiungibili da parte di gatti, faine, corvidi e altri nemici. Sono particolarmente idonei angolini tranquilli direttamente sotto agli spioventi della casa o di tettoie (ad esempio sotto al frontone), sotto a balconi, come pure lungo o sotto travi o sporgenze. A volte, per nidificare, gli uccelli che nidificano in nicchie penetrano anche all’interno degli edifici, anche se le aperture d’entrata sono piccole. Occupano per esempio volentieri anche nidi di rondine abbandonati.

    Amata dal Codirosso spazzacamino: la cassetta triangolare

    La cassetta nido triangolare, da noi sviluppata, incontra in modo particolare i favori del Codirosso spazzacamino. Grazie ai bastoncini verticali, in essa le covate sono al sicuro da gazze, cornacchie e altri saccheggiatori di nidi. La cassetta è particolarmente adatta per l’angolo tra due pareti. E’ ottenibile presso la Stazione ornitologica.

    Pulizia

    Pulite ogni anno i luoghi di nidificazione, di preferenza in inverno. Se, in caso di covate precoci, avete potuto osservare l’involo dei giovani, è tuttavia consigliabile togliere subito il nido, in modo che gli uccelli possano nidificare una seconda volta nello stesso luogo. Per effettuare una seconda covata, codirossi spazzacamini e ballerine bianche utilizzano a volte il nido della prima nidificazione; a questo scopo possono tuttavia, senza problemi, anche costruirne uno nuovo. In caso di forte infestazione di parassiti pulite il luogo del nido con acqua bollente e sapone molle, altrimenti è sufficiente togliere il vecchio nido.

    Semplice aiuto alla nidificazione

    Di principio, per aiutare gli uccelli a nidificare, è già sufficiente una piattaforma di 15 x 15 cm di superficie e ca. 20 mm di spessore, fissata alla parete con una squadretta in ferro. A seconda della situazione sul luogo del nido, potete completare questa variante di base con altri accorgimenti: innalzando il bordo con listoncini di 2-3 cm si può ridurre il pericolo di caduta dei futuri nidi; una o più pareti laterali offrono al luogo di nidificazione una maggior protezione contro sguardi indiscreti. Se prevedete questi listoncini sul bordo o pareti laterali, la superficie vera e propria per il nido può anche essere leggermente più piccola (minimo ca. 12 x 12 cm).

    Migliorare luoghi di nidificazione esistenti

    In maniera simile potete anche migliorare qualitativamente luoghi di nidificazione già esistenti su travi, tubi, longheroni in acciaio, cornici, lampade e altri oggetti che servono da basamento per il nido.

    Impressum: Fogli informativi sulla protezione degli uccelli

    © Stazione ornitologica svizzera, Associazione svizzera per la protezione degli uccelli ASPU/BirdLife Svizzera & Ficedula, 2013
    Autori: Hans Schmid
    La riproduzione coll’indicazione della fonte è permessa.

    Foglio informativo

    Cassette nido per uccelli che nidificano in nicchie