La conclusione di un grande progetto internazionale

    Il secondo Atlante europeo degli uccelli nidificanti, al quale ha collaborato attivamente anche la Stazione ornitologica, è quasi concluso. Attendiamo con impazienza gli esemplari stampati di quest’ opera di ca. 1 000 pagine.

    Sterna maggiore
    Sterna maggiore
    Foto © Laurent Willenegger
    Cincia alpestre
    Cincia alpestre
    Foto © Paola Ricceri
    Modelli distributivi basati su dati raccolti in maniera standardizzata stanno alla base delle prime carte modellizzate per tutta l’Europa. Nel caso del Codirosso spazzacamino mostrano che la Svizzera si trova nel centro della distribuzione.
    Modelli distributivi basati su dati raccolti in maniera standardizzata stanno alla base delle prime carte modellizzate per tutta l’Europa. Nel caso del Codirosso spazzacamino mostrano che la Svizzera si trova nel centro della distribuzione.
    Il confronto con il primo Atlante EBCC del 1997 mostra che il Fagiano di monte è scomparso da molte regioni a basse quote dell’Europa centrale.
    Il confronto con il primo Atlante EBCC del 1997 mostra che il Fagiano di monte è scomparso da molte regioni a basse quote dell’Europa centrale.
    Culbianco
    Culbianco
    Foto © Jacques Laesser
    Voltapietre
    Voltapietre
    Foto © Diana Höhlig

    Il primo Atlante europeo di distribuzione degli uccelli nidificanti, pubblicato nel 1997, aveva rappresentato una pietra miliare per l’ornitologia in Europa. Già a quel tempo la Stazione ornitologica aveva partecipato al progetto, fornendo dati provenienti dalla Svizzera e redigendo e traducendo ritratti di diverse specie di uccelli nidificanti europei.

    Per il secondo Atlante europeo degli uccelli nidificanti (European Breeding Bird Atlas, abbr. EBBA2), che sarà pubblicato alla fine del 2020, la Stazione ornitologica ha intensificato ulteriormente i suoi sforzi. Verena Keller, membro di comitato dello European Bird Census Council EBCC, ha così assunto la direzione del gruppo di coordinamento, mentre Pietro Milanesi ha elaborato tutti i modelli di distribuzione.

    L’EBCC è costituito da una rete di istituzioni, come pure da ornitologhe e ornitologi provenienti da tutta Europa. Alla fine, al progetto Atlante hanno partecipato partner provenienti da 48 Paesi diversi, il che non implicava soltanto possibilità diverse dal punto di vista personale, tecnico e finanziario, ma anche esperienze e mentalità molto differenti. Far confluire questa diversità europea in una procedura il più possibile uniforme ha quindi rappresentato una sfida particolare.

    Contrariamente alla maggior parte dei Paesi dell ’Europa occidentale, che erano in grado di utilizzare dati già raccolti per progetti nazionali, in diversi Paesi dell’Europa orientale numerosi dati sulla distribuzione andavano ancora raccolti in maniera mirata. Qui, i lavori per EBBA2 hanno tuttavia rappresentato anche un’opportunità unica nel suo genere! A rendere le cose più difficili, è stato il fatto che in questi Paesi spesso mancavano le risorse finanziarie per l’attuazione. Fortunatamente, è venuta in aiuto la Fondazione MAVA, che ha sostenuto finanziariamente i centri nazionali di coordinamento, fornendo contributi anche per le spese di viaggio legate al lavoro sul campo e per i costi delle spedizioni in regioni discoste.

    Alla fine, gli sforzi hanno portato i loro frutti: alla conclusione dei lavori si avevano a disposizione dati provenienti da 5 110 quadrati Atlante di 50 × 50 km. Ciò corrisponde a ben il 96 % dell’enorme area di studio che verso est si estende fino al Mar Caspio e agli Urali!

    Dopo due anni di pianificazione, cinque anni di lavoro sul campo da parte di ca. 120 000 persone, di raccolta e verifica dei dati, di numerosi test per la stesura delle carte, come pure di analisi dei dati, nel 2019 si sono infine potuti produrre i risultati. Con Lynx Edicions, conosciuta nelle cerchie ornitologiche per la pubblicazione della bibbia ornitologica «Handbooks of the Birds of the World», si è trovata una casa editrice con grande esperienza. Le cifre che riguardano i contenuti sono impressionanti e mostrano quanta passione è contenuta in questa vasta opera di riferimento: EBBA2 contiene informazioni su ben 625 specie di uccelli nidificanti, 556 delle quali hanno un proprio capitolo. I testi delle specie sono stati redatti da 348 autrici e autori; i capitoli dedicati alle specie sono stati completati con illustrazioni messe a disposizione gratuitamente da 45 artiste e artisti europei. Oltre ai testi sulle specie, l’Atlante contiene 683 carte a maglie di 50 km sulla frequenza o la probabilità di nidificazione, 224 carte modellizzate con una risoluzione di 10 × 10 km, come pure 445 carte che illustrano i cambiamenti tra i due periodi Atlante.

    In questo modo, si hanno ora a disposizione per la prima volta carte di distribuzione per tutta l’Europa. L’EBBA2 consente inoltre di riconoscere i cambiamenti negli effettivi degli uccelli nidificanti su un periodo di tempo di circa 30 anni. Essi includono le tendenze di molte specie a diffondersi verso nord, ma anche perdite al sud o nelle regioni agricole. Sebbene il libro comprenda ben 1 000 pagine, non tutti i risultati hanno potuto essere inclusi. I dati non sono tuttavia stati raccolti invano ma sono a disposizione per analisi specifiche. È inoltre prevista una pubblicazione online.

    European Breeding Bird Atlas 2: Distribution, Abundance and Change
    Il nuovo Atlante europeo degli uccelli nidificanti verrà pubblicato alla fine del 2020 dalla casa editrice Lynx-Verlag. Per l’EBCC è importante che il prezzo dell’Atlante sia fissato in modo che l’opera sia abbordabile anche nei Paesi economicamente più svantaggiati. Perché possa essere raggiunto un prezzo inferiore ai 100 euro, anche in quest’ultima fase del progetto l’EBCC necessita di supporto, ad esempio con la sponsorizzazione di specie. Contribuite anche voi: www.ebba2.info/support-ebba2/ebba2-species-sponsorship/

    Originali di ritratti di specie in vendita
    44 artiste e artisti europei, tra i quali quattro residenti in Svizzera, hanno contribuito all’Atlante europeo, fornendo gratuitamente immagini di uccelli. Ora, quasi 300 di esse sono in vendita. Un’opportunità per un regalo particolare e contemporaneamente un sostegno all’Atlante: molti artisti offriranno una parte del loro guadagno per EBBA2.
    www.ebba2.info/support-ebba2-2/illustrations-for-ebba2/ (solo in inglese)