L’Atlante degli uccelli nidificanti 2013-2016 va in rete

    Per la prima volta nella storia di quest’opera, presumibilmente da inizio 2019 l’intero contenuto dell’Atlante degli uccelli nidificanti 2013-2016 sarà disponibile anche online. Per poter presentare in maniera accattivante contenuti e carte, la pagina web viene potenziata dal punto di vista tecnico.

    L’accesso avviene tramite la pagina iniziale  www.vogelwarte.ch/atlas.
    L’accesso avviene tramite la pagina iniziale www.vogelwarte.ch/atlas.
    Con il cosiddetto split-screen si possono confrontare direttamente le carte della densità di due diverse specie, come in questo caso Capinera e Beccafico.
    Con il cosiddetto split-screen si possono confrontare direttamente le carte della densità di due diverse specie, come in questo caso Capinera e Beccafico.
    Si può accedere all’Atlante online anche tramite le pagine focus.
    Si può accedere all’Atlante online anche tramite le pagine focus.

    Anche nell’era del digitale, la Stazione ornitologica stampa ancora interi libri, come il nuovo Atlante degli uccelli nidificanti 2013-2016. Esso non sarà tuttavia disponibile «solo» come bel libro ma i suoi contenuti e le sue carte saranno visionabili anche online. Per questo, da tre anni la Stazione ornitologica sta preparando la presentazione dei dati Atlante anche online. La sfida consiste in modo particolare nel migliorare la banca dati online «Uccelli della Svizzera», attivamente utilizzata da un vasto pubblico, completandola con i risultati dell’Atlante.

    Il gran numero di carte dell’A­tlante degli uccelli nidificanti ha rapidamente reso evidente che i mezzi tecnici attualmente a disposizione non erano sufficienti per una visualizzazione accattivante e veloce di queste carte. Per questo, per la pagina web si sta ora sviluppando una nuova applicazione cartografica. Anche altre carte trarranno beneficio da queste nuove funzionalità: in futuro, ad esempio, le carte dei censimenti degli uccelli acquatici potranno essere aggiornate più rapidamente. La nuova applicazione cartografica renderà inoltre più accessibili i vantaggi del mondo digitale: gli utenti saranno in grado di passare più facilmente tra diversi tipi di carta, specie di uccelli o periodi di tempo e verranno offerte numerose possibilità interattive. Sulle carte si potranno ad esempio cercare villaggi e città e visualizzare la loro posizione. Sulle carte dell’Atlante 2013-2016 si potrà visualizzare con un clic del mouse anche il numero medio di coppie nidificanti di una colonia. Un’ulteriore interessante innovazione è la possibilità di dividere in due le carte e confrontare così direttamente due diverse specie, una accanto all’altra. Una funzione di esportazione consentirà di salvare come immagini le carte visualizzate.

    Oltre alle carte, anche tutti gli altri contenuti del libro saranno disponibili online. Vi si potrà accedere tramite vogelwarte.ch/atlas, attraverso una pagina specifica «Specie», nella quale verranno presentate tutte le specie con un’immagine e brevi informazioni. Alle specie potranno essere applicati diversi filtri secondo criteri come habitat o status sulla Lista Rossa. I risultati dell’Atlante potranno essere visualizzati anche tramite una cosiddetta pagina «Focus» i cui temi trattano un aspetto più ampio degli uccelli, che concerne diverse specie. Queste pagine tematiche potranno essere filtrate secondo i diversi temi, uno dei quali può essere ad esempio «habitat zone agricole». La versione aggiornata di «Uccelli della Svizzera» e la pagina web dell’Atlante offriranno quindi sia a profani che a esperti dell’avifauna un’opera di riferimento digitale facile da utilizzare, ricca di informazioni e con una bella grafica. Rispetto al libro stampato, la versione online dell’Atlante non sarà tuttavia in grado di offrire una rappresentazione compatta su doppia pagina di tutte le informazioni per ogni specie.

    Come gli uccelli nidificanti, l’Atlante non dovrà neppure fermarsi ai confini del Paese. Per facilitare lo scambio con persone interessate residenti all’estero, oltre che nelle tre lingue nazionali italiano, francese e tedesco, l’Atlante online sarà completamente disponibile nel suo insieme anche in inglese. L’Atlante sarà probabilmente disponibile online a partire da inizio 2019 su vogelwarte.ch/atlas. Già sin d’ora a questo indirizzo trovate interessanti informazioni sul libro, come ad esempio un breve video esplicativo sull’Atlante.