20 anni Monitoraggio degli uccelli nidificanti diffusi MUNiD (21.08.2019)

    Da 20 anni, ogni primavera centinaia di volontari contano gli uccelli nidificanti in tutto il paese per la Stazione ornitologica di Sempach. Grazie a questo programma di monitoraggio, la Stazione ornitologica sa esattamente come si stanno sviluppando le popolazioni dei nostri uccelli nidificanti e ne può indicare le tendenze a lungo termine. Queste “curve dell’andamento della febbre” sono quindi uno strumento importante per la protezione della natura in Svizzera.

    Negli ultimi 20 anni, gli effettivi della Ballerina bianca sono gradualmente diminuiti di un quinto. Solo grazie ai rilievi sistematici effettuati anno dopo anno è possibile individuare tali sviluppi.
    Negli ultimi 20 anni, gli effettivi della Ballerina bianca sono gradualmente diminuiti di un quinto. Solo grazie ai rilievi sistematici effettuati anno dopo anno è possibile individuare tali sviluppi.
    Foto © Ralph Martin Immagine in qualità di stampa
    Ogni anno i volontari contano sistematicamente tutti gli uccelli che vedono o sentono durante la stagione riproduttiva. Questo permette di calcolare, per l’intero paese, lo sviluppo degli effettivi di tutte le specie di uccelli diffusi.
    Ogni anno i volontari contano sistematicamente tutti gli uccelli che vedono o sentono durante la stagione riproduttiva. Questo permette di calcolare, per l’intero paese, lo sviluppo degli effettivi di tutte le specie di uccelli diffusi.
    Foto © Stazione ornitologica/Lukas Linder Immagine in qualità di stampa
    L’utilizzo gratuito è consentito solo nell'ambito di questo comunicato stampa e con la citazione corretta dell'autore.

    Sempach. – Il monitoraggio delle popolazioni dei nostri uccelli nidificanti è un compito centrale della Stazione ornitologica svizzera. Per questo motivo, nel 1999 è stato istituito il "Monitoraggio degli uccelli nidificanti diffusi” (MUNiD).Ogni anno, su 267 chilometri quadrati distribuiti su tutto il territorio nazionale, i volontari contano sistematicamente tutti gli uccelli che vedono o sentono durante la stagione riproduttiva. Questo permette di calcolare, per l’intero paese, lo sviluppo delle popolazioni di tutte le specie di uccelli diffusi.

    Negli ultimi 20 anni è stata raccolta una quantità impressionante di dati: "Grazie al sostegno fedele di oltre 500 volontari, nell’ambito del MUNiD è stato possibile identificare quasi 1,3 milioni di territori di uccelli che interessano circa 160 specie", afferma Hans Schmid, responsabile del MUNiD presso la Stazione ornitologica. Nel recente rapporto "Situazione dell’avifauna in Svizzera 2019", diverse pagine sono dedicate al 20° anniversario del MUNiD.

    Ciò rende visibili anche i cali lenti delle specie diffuse: negli ultimi 20 anni, ad esempio, la popolazione di Ballerina bianca è gradualmente diminuita di un quinto. Altre specie, come la Cincia mora invece, mostrano fortissime fluttuazioni annuali, ma la loro popolazione rimane stabile nel lungo periodo. Solo grazie ai rilievi sistematici effettuati anno dopo anno è possibile fare queste affermazioni e distinguere tra sviluppi pericolosi e fluttuazioni innocue a breve termine.

    "Con la banca dati ampia e ben fondata del MUNiD siamo in grado di mostrare come si sviluppano a lungo termine le popolazioni delle singole specie di uccelli nidificanti", spiega Hans Schmid. Lo stato di salute del mondo degli uccelli riflette infatti l'interazione dell'uomo con la natura. Le conoscenze del MUNiD servono quindi anche come "indicatore della febbre” per la natura in generale ed è quindi uno strumento importante per la protezione della natura in Svizzera.

    Fonte
    Rapporto "Situazione dell’avifauna in Svizzera 2019"
    Rapporto completo www.vogelwarte.ch/situazione

    Altre informazioni

    Stazione ornitologica svizzera
    6204 Sempach
    Tel. 041 462 97 00
    info@vogelwarte.ch