Novità mondiale nella ricerca sulla migrazione (23.08.2018)

    Molti piccoli uccelli si radunano in autunno per migrare insieme verso i loro quartieri di svernamento. Finora non esistevano prove che i singoli individui di uno stormo rimanessero insieme per periodi prolungati. Ora, grazie a delle tecnologie di ultima generazione, la Stazione ornitologica svizzera riesce a fornire per la prima volta a livello mondiale le prove: i gruccioni migrano verso Sud e di ritorno in gruppi consolidati. Passano per così dire in viaggio tutto il periodo invernale insieme ai loro amici.

    Gli splendidamente colorati gruccioni migrano in autunno per svernare in Africa.
    Gli splendidamente colorati gruccioni migrano in autunno per svernare in Africa.
    Foto © Markus Varesvuo Immagine in qualità di stampa
    Secondo la nuova ricerca della Stazione ornitologica svizzera, numerosi individui si uniscono a formare gruppi e viaggiano insieme per oltre sei mesi l’anno.
    Secondo la nuova ricerca della Stazione ornitologica svizzera, numerosi individui si uniscono a formare gruppi e viaggiano insieme per oltre sei mesi l’anno.
    Foto © Mathias Schäf Immagine in qualità di stampa
    I gruccioni migrano dalle loro aree di nidificazione in Germania verso l’Angola. Durante la nostra ricerca si sono formati a tale proposito otto gruppi, con due a cinque individui equipaggiati di geolocalizzatori. La migrazione verso sud (in colore) e di ritorno (in nero) è avvenuta in gran parte sulle stesse rotte.
    I gruccioni migrano dalle loro aree di nidificazione in Germania verso l’Angola. Durante la nostra ricerca si sono formati a tale proposito otto gruppi, con due a cinque individui equipaggiati di geolocalizzatori. La migrazione verso sud (in colore) e di ritorno (in nero) è avvenuta in gran parte sulle stesse rotte.
    Foto © Stazione ornitologica svizzera Immagine in qualità di stampa
    Tra i diversi individui all’interno del gruppo, le altitudini di volo registrate con i geolocalizzatori sono pressoché identiche. Questo dimostra che i gruccioni non imparentati tra loro passano molto tempo in viaggio con i loro amici.
    Tra i diversi individui all’interno del gruppo, le altitudini di volo registrate con i geolocalizzatori sono pressoché identiche. Questo dimostra che i gruccioni non imparentati tra loro passano molto tempo in viaggio con i loro amici.
    Foto © Stazione ornitologica svizzera Immagine in qualità di stampa
    L’utilizzo gratuito è consentito solo nell'ambito di questo comunicato stampa e con la citazione corretta dell'autore.

    Sempach. – Finora il comportamento sociale durante la migrazione di uccelli che viaggiano in gruppo era poco noto. Ora i ricercatori della Stazione ornitologica svizzera ottengono per la prima volta a livello mondiale delle informazioni approfondite sul comportamento migratorio del Gruccione: numerosi splendidi gruccioni si uniscono a formare gruppi di “amici” per viaggiare insieme ininterrottamente durante otto mesi, dall’andata verso l’Africa fino al ritorno verso le aree di nidificazione dell’anno successivo. I singoli individui non rimangono mai divisi per oltre cinque giorni tra loro, nonostante il lungo viaggio di oltre 14 000 chilometri!

    Questa scoperta è stata possibile grazie a tecnologie di ultima generazione. I gruccioni sono stati equipaggiati, in collaborazione con degli ornitologi del Naturschutzbund Deutschland NABU, con un geolocalizzatore multisensoriale di 1,5 grammi, sviluppato con il sostegno dell’UFAM dalla Stazione ornitologica svizzera e dalla Scuola universitaria professionale di Berna. Questo geolocalizzatore registra per oltre un anno ogni 5 minuti, l’intensità della luce, la temperatura, l’altitudine di volo e l’attività dell’uccello. Se i gruccioni tornano ai loro siti di nidificazione l’anno successivo, i ricercatori prelevano i geolocalizzatori ed elaborano i dati raccolti.

    „Risulta che per periodi prolungati i geolocalizzatori hanno registrato altitudini di volo identiche tra diversi gruccioni non imparentati tra loro. Questa è stata la conferma che anche i piccoli uccelli migrano in gruppi sociali”, afferma con gioia Kiran Dhanjal-Adam, autrice principale della ricerca.

     

    Fonte
    Dhanjal-Adams K. L., Bauer S., Emmenegger T., Hahn S., Lisovski S., Liechti F. (2018) Spatiotemporal Group Dynamics in a Long-Distance Migratory Bird, Current Biology, https://doi.org/10.1016/j.cub.2018.06.054