Area picnic per ospiti artici (09.09.2020)

    Durante il loro viaggio dal Nord Europa e dall'Artico verso l’Africa gli uccelli delle zone umide dipendono dalle aree di sosta quali prati e campi umidi. In Svizzera, tuttavia, questi sono stati prosciugati in molti luoghi. Per permettere agli uccelli di riprendersi durante il loro viaggio, da agosto a ottobre vengono inondati 5 ettari di terreni agricoli presso Yverdon-les-Bains.

    A Yverdon si possono osservare anche rarità come il Piovanello comune. Questa specie nidifica nell'Artico russo e sverna in Africa occidentale. Durante la migrazione dipende dalle aree di sosta, come quella a Yverdon.
    A Yverdon si possono osservare anche rarità come il Piovanello comune. Questa specie nidifica nell'Artico russo e sverna in Africa occidentale. Durante la migrazione dipende dalle aree di sosta, come quella a Yverdon.
    Foto © Daniele Occhiato Immagine in qualità di stampa
    A sinistra si producono alimentari per l'uomo, a destra c’è qualcosa da mangiare per i limicoli. Grazie alla buona collaborazione con gli agricoltori, 5 ettari di terreni agricoli vengono temporaneamente allagati per fornire un’area di sosta agli uccelli migratori.
    A sinistra si producono alimentari per l'uomo, a destra c’è qualcosa da mangiare per i limicoli. Grazie alla buona collaborazione con gli agricoltori, 5 ettari di terreni agricoli vengono temporaneamente allagati per fornire un’area di sosta agli uccelli migratori.
    Foto © Livio Rey Immagine in qualità di stampa
    Die unentgeltliche Verwendung ist ausschliesslich im Zusammenhang mit dieser Medienmitteilung gestattet. Das korrekte Ausweisen des Fotoautors wird vorausgesetzt.

    Yverdon-les-Bains. – I limicoli, di cui fanno parte ad esempio i piovanelli e i corrieri, hanno all’incirca le dimensioni di uno Storno, ma durante la migrazione volano diverse migliaia di chilometri, realizzando così dei veri e propri record. In primavera e in autunno, a migliaia attraversano anche la Svizzera.

    Aree di sosta adatte sono indispensabili perché offrono cibo e riposo. Come le persone, anche gli uccelli hanno bisogno di una pausa durante i loro viaggi per mangiare, per pulirsi e riposarsi. Tanto più che, a differenza di noi, percorrono questi faticosi viaggi di diverse migliaia di chilometri con le proprie forze! La maggior parte dei limicoli preferisce acque poco profonde e terreni umidi e morbidi per riposare, dove possono nutrirsi di insetti e vermi. Queste aree di sosta sono però diventate rare in Svizzera poiché i fiumi sono stati arginati, le zone umide drenate, i laghi regolati e i terreni umidi prosciugati per l'agricoltura.

    Per cambiare questa situazione, da agosto a ottobre sono stati inondati 5 ettari di terreni agricoli nei pressi di Yverdon. Gli agricoltori, gli ornitologi e le autorità della città lavorano fianco a fianco dal 2015 per offrire, da buoni padroni di casa, un buon posto di riposo ai limicoli durante la loro migrazione. Il progetto è sostenuto dalla Stazione ornitologica svizzera di Sempach, dalla società "Nos Oiseaux", dall'associazione CH Club 300, dalla Fondazione Montagu, dalla città di Yverdon, dal Canton Vaud e dalla Confederazione.

    "L'area temporaneamente allagata è l’area di sosta preferita per i limicoli in Svizzera", dice Pierre Iseli dell'associazione " Aree di sosta per limicoli e agricoltura" e co-iniziatore del progetto. Dall'inizio di agosto, ogni giorno vi riposano fino a 120 limicoli di 20 specie diverse, tra cui rarità come il Piovanello comune. Questa specie fa scalo a Yverdon per volare dalle sue zone di riproduzione nell'Artico russo alle zone tropicali di svernamento nell'Africa occidentale, a più di 4.000 chilometri di distanza.

    Oltre ai censimenti degli uccelli, sono in corso studi sugli effetti sul suolo. Tuttavia, la durata del progetto è ancora troppo breve per determinare un possibile aumento della fertilità del suolo a causa delle inondazioni temporanee. Questo sarebbe un gradito effetto collaterale del progetto. Perché allora tutti ne trarrebbero beneficio - i contadini di Yverdon e gli uccelli migratori dell'Artico.

    Altre informazioni

    Arno Schneider 
    Stazione ornitologica svizzera
    Via Chiossascio 6
    6594 Contone
    Tel. 091 840 12 91
    arno.schneider@vogelwarte.ch
    Comunicato stampa