Situazione sempre più complicata per la Pernice bianca (23.01.2023)

    La Pernice bianca è particolarmente vulnerabile ai cambiamenti climatici. Il suo numero sta diminuendo a causa della riduzione del suo habitat e le nuove pressioni del turismo stanno peggiorando ulteriormente la situazione.

    La Svizzera ha una responsabilità internazionale per la conservazione della Pernice bianca: ospita il 40% della popolazione alpina.
    La Svizzera ha una responsabilità internazionale per la conservazione della Pernice bianca: ospita il 40% della popolazione alpina.
    Foto © Ralph Martin Immagine in qualità di stampa
    La crescente popolarità dello scialpinismo ha un forte impatto sull’avifauna, come per questa Pernice bianca: il disturbo causato può avere gravi conseguenze per la sopravvivenza delle specie di montagna.
    La crescente popolarità dello scialpinismo ha un forte impatto sull’avifauna, come per questa Pernice bianca: il disturbo causato può avere gravi conseguenze per la sopravvivenza delle specie di montagna.
    Foto © Martin Meier Immagine in qualità di stampa
    L’utilizzo gratuito è consentito solo nell'ambito di questo comunicato stampa e con la citazione corretta dell'autore.

    Sempach. – Questo inverno particolarmente mite ha dato adito a discussioni che potrebbero danneggiare ulteriormente la Pernice bianca: si parla oramai di abbandonare le infrastrutture turistiche invernali in media montagna e di svilupparne in alta montagna, a scapito della conservazione della natura. Per conservare la Pernice bianca in Svizzera, è necessario conservare i variegati habitat rimasti, e preservare dalle infrastrutture sciistiche regioni prioritarie e futuri habitat. Altrimenti, c'è il rischio che scompaia dalle Alpi.

    L’habitat diminuisce e il disturbo aumenta

    Nel suo territorio, la Pernice bianca necessita di una vegetazione bassa e rada e di una moltitudine di pietre e formazioni rocciose. Habitat nei pressi delle piste da sci, di alberi, di una densa vegetazione o addirittura del bosco non vengono praticamente colonizzati.

    Con il limite della foresta che si alza assieme alle temperature, l'habitat adatto disponibile si riduce. Utilizzare questi scarsi spazi per lo sviluppo degli sport sulla neve a quote più elevate sarebbe drammatico, per non parlare del disturbo causato dalla presenza umana in estate e in inverno.

    Popolazioni con tendenza negativa e responsabilità della Svizzera

    La riduzione dell'habitat disponibile, unita alla diminuzione del numero di individui, fa sì che le popolazioni si isolino l'una dall'altra: una ricetta perfetta per l'estinzione. In effetti, dalla metà degli anni 1990, la popolazione è diminuita di circa un terzo. Sebbene negli ultimi anni non sia stato registrato un ulteriore declino, le prospettive a lungo termine per la Pernice bianca sono scarse /non sono buone. La Svizzera ha una grande responsabilità per questa specie: ospita il 40% della popolazione alpina.

    Quattro regole per più natura

    Praticare gli sport sulla neve in modo da rispettare la biodiversità:

    • rispettare le zone di tranquillità e i siti di protezione della fauna selvatica
    • rimanere sui sentieri segnati e seguire i percorsi raccomandati
    • evitare i bordi del bosco e le zone non coperte dalla neve
    • tenere i cani al guinzaglio

    Più informazioni:

    www.natur-freizeit.ch/sport-invernali-e-rispetto

    www.vogelwarte.ch/it/atlas/focus/nel-paese-delle-opportunita-di-svago-illimitate

     

    “Uccelli e influenze antropiche”

    La prossima riunione delle collaboratrici e dei collaboratori della Stazione ornitologica svizzera si terrà il 28 e 29 gennaio a Sursee (LU). Il tema è "Uccelli e influenze antropiche". Le presentazioni saranno tenute in tedesco. I giornalisti interessati a partecipare possono contattare la persona di contatto.

    Altre informazioni

    Arno Schneider
    Stazione ornitologica svizzera – Antenna ticinese
    Via Chiossascio 6
    6594 Contone
    Tel. 091 840 12 91
    arno.schneider@vogelwarte.ch

    Pernice bianca

    Comunicato stampa