Chiudi

Monitoraggio di specie particolari

Le specie che nidificano in colonie, quelle che abitano siti particolari o quelle molto discrete possono essere rilevate solo mediante censimenti specifici, che sovente richiedono un impegno importante. Molte specie possono quindi essere sorvegliate solo con campionature puntuali.

Obiettivi

Nella misura del possibile, l’evoluzione degli effettivi e della distribuzione delle specie che nidificano in colonie, delle specie nidificanti molto rare o sfuggite alla cattività viene sorvegliata a livello nazionale.

Metodologia

Gli effettivi nidificanti (e in parte anche il successo riproduttivo) di una selezione di specie vengono rilevati secondo criteri specifici per ciascuna specie, per tutta la Svizzera o limitatamente a determinate regioni. I dati vengono raccolti a Sempach in una banca dati centralizzata. I dati provengono da osservazioni occasionali trasmesse nel Monitoraggio degli uccelli nidificanti e degli ospiti di passaggio rari della Stazione ornitologica, dai formulari specifici per determinati gruppi di specie (Cormorano, laridi e sterne, rondoni, Topino, Taccola, Corvo comune), da rapporti regionali su determinate zone e da indicazioni di specialisti di singole specie e conoscitori di regioni specifiche.

Importanza

Il rilevamento standardizzato degli effettivi nidificanti permette di fornire velocemente visioni d’insieme della presenza nello spazio e nel tempo di specie rare di uccelli nidificanti. Lo sviluppo degli effettivi di specie minacciate che necessitano misure di conservazione (ad es. la Sterna comune) permette di tirare conclusioni riguardo all’efficienza delle misure applicate. La diffusione di nuove specie nidificanti viene documentata. I dati sugli effettivi nidificanti rappresentano inoltre una base importante per il calcolo dello Swiss Bird Index SBI. Ogni anno, sulla rivista Der Ornithologische Beobachter viene pubblicata una sintesi degli avvenimenti riguardanti le nidificazioni.

Responsabile di progetto

Claudia Müller

Pubblicazioni