Il binocolo più adatto

    Assieme ad una buona guida ornitologica, il binocolo è il più importante strumento di lavoro di un’ornitologa, risp. di un ornitologo. Deve quindi essere maneggevole, di alta qualità ottica, robusto e utilizzabile anche in condizioni meteo e di luce sfavorevoli. Per un buon binocolo vale la pena di spendere qualcosa in più poiché strumenti delle marche più riconosciute non si distinguono solo per una qualità sopra la media ma anche per una lunga durata di vita. Fatevi consigliare in un negozio specializzato!

    Cosa significano i numeri?

    Per tutti i binocoli trovate due numeri (ad es. 10 × 42). Il primo si riferisce all’ingrandimento: questo si trova di regola tra 7 × e 10 ×, anche se esistono binocoli con ingrandimenti minori o maggiori. Il secondo numero indica il diametro dell’obiettivo in mm: più quest’ultimo è grande, più luce può entrare e più chiara sarà l’immagine. Per l’uso all’alba o al crepuscolo si dovrebbe quindi scegliere un diametro dell’obiettivo piuttosto grande. Non lasciatevi però sviare da questi due numeri: un binocolo buon mercato 10 × 50, con lenti di bassa qualità e un cattivo rivestimento delle lenti può fornire un’immagine più scura e meno nitida di un binocolo 10 × 32 di buona qualità.

    La grandezza e anche il peso di un binocolo non vengono determinati dal suo ingrandimento ma soprattutto dal diametro dell’obiettivo. Troviamo un buon compromesso tra luminosità e peso con diametri dell’obiettivo da 30 a 50 mm.

    Di quale ingrandimento ho bisogno?

    In generale i binocoli con bassi ingrandimenti (7 ×, 8 ×) hanno i seguenti vantaggi:

    • un’immagine più chiara
    • un maggior campo visivo
    • una miglior profondità di campo
    • una distanza minima più breve di messa a fuoco
    • sono più stabili in mano

    Binocoli più potenti (ad es. 10 ×) avvicinano maggiormente i soggetti e permettono in questo modo di riconoscere meglio i dettagli.
    Malgrado i vantaggi dei binocoli con ingrandimenti più bassi, la maggior parte delle ornitologhe e degli ornitologi preferiscono avere un ingrandimento superiore e scelgono un binocolo con un ingrandimento di 10 ×. Binocoli con una buona luminosità e un ingrandimento ancora superiore sono pesanti ed è praticamente impossibile tenerli stabili a mano libera. Sconsigliamo binocoli zoom poiché, per lo più, non presentano caratteristiche/prestazioni ottiche soddisfacenti.

    Quali tipi di binocolo esistono?

    Tecnica di costruzione a prismi di Porro: in questo binocolo tradizionale, con parte mediana angolata, l’immagine presenta una migliore tridimensionalità che negli altri tipi. Spesso tuttavia la rotella centrale di messa a fuoco non è molto stabile e il binocolo raramente è impermeabile.

    Tecnica di costruzione a prismi a tetto: i binocoli con questo design diritto e moderno sono più compatti e tendenzialmente più leggeri di binocoli comparabili con tecnica di costruzione tradizionale. Presentano di norma una messa a fuoco interna e per questo sono meglio protetti dalla polvere. Binocoli di alta qualità costruiti in questo modo oggi sono riempiti di azoto e impermeabili.

    Binocoli compatti: sono pratici quando peso e grandezza sono determinanti, ad esempio nel caso di escursioni in montagna. Il loro svantaggio principale è il fatto che presentano una bassa luminosità. Un’alternativa ancora più leggera è rappresentata dai monoculari, che assomigliano a mini cannocchiali.

    Caratteristiche supplementari

    Armatura in gomma: non rende impermeabile un binocolo ma lo protegge dai colpi.

    Impermeabilità: binocoli di alta qualità dovrebbero essere impermeabili e riempiti di azoto.

    Stabilizzatori dell’immagine: premendo un pulsante fanno in modo che l’immagine non sia traballante; ciò può essere d’aiuto soprattutto nel caso di binocoli pesanti con un forte ingrandimento. Poiché oggi quasi tutti i tipi di costruzione funzionano a batteria ed utilizzano molta energia, è necessario aver sempre con sé un numero sufficiente di batterie di ricambio.

    Che prezzo devo pagare?

    Binocoli che costano tra 200.– e 500.– franchi possono già fornire una prestazione molto buona. Tuttavia, di regola, sono meno robusti e quindi pensati piuttosto per un uso saltuario. Nella categoria di prezzo fino a 1000.– franchi si trovano alcuni binocoli senz’altro utilizzabili di fabbricanti conosciuti: offrono una buona qualità con una durata di vita relativamente lunga.

    I binocoli migliori si possono avere solo a partire da 2000.– franchi (soprattutto fabbricanti europei). Se si utilizzano molto di frequente vale comunque senz’altro la pena di effettuare questo investimento.

    Alcuni suggerimenti

    • Non comperate nessun binocolo prima di averlo personalmente provato e confrontato con altri modelli.
    • Se, accanto agli uccelli, osservate volentieri anche insetti o altri animali a distanza ravvicinata, scegliete un binocolo che permetta una messa a fuoco anche a distanze di meno di 2 metri.
    • Acquistate un binocolo che entri bene nelle vostre cavità oculari (risp. un binocolo che, grazie alle conchiglie regolabili degli oculari, sia adatto anche ai portatori di occhiali) e che vi stia bene in mano.
    • Ponete attenzione ad una buona nitidezza sui bordi che non presenti brutti aloni colorati.
    • La pupilla d’uscita dovrebbe essere grande e perfettamente circolare. Ciò può essere verificato guardando in un oculare da una distanza di 40-50 cm: si dovrebbe allora vedere un punto chiaro dai contorni netti.
    • Ponete attenzione che abbia una cinghia solida e larga che permetta di portarlo comodamente al collo.
    • Il binocolo va regolato nel modo seguente: chiudete l’occhio destro e guardate con il sinistro attraverso il binocolo un oggetto ben illuminato. Mettete a fuoco l’immagine con la rotella centrale. Ora chiudete l’occhio sinistro e guardate con il destro lo stesso oggetto. Mettete a fuoco l’immagine girando la manopola di regolazione delle diottrie, risp. l’oculare destro del binocolo. Se avete una visione perfettamente uguale dai due occhi la scala dovrebbe ora indicare «0». Se i vostri occhi presentano una differenza di diottrie molto forte dovreste comunicarlo al personale specialistico già prima dell’acquisto del binocolo.

    Impressum: Fogli informativi sulla protezione degli uccelli

    © Stazione ornitologica svizzera & ASPU/BirdLife Svizzera & Ficedula, 2013
    Autori: M. Burkhardt & M. Hüsler
    La riproduzione coll’indicazione della fonte è permessa.

    Foglio informativo

    Il binocolo più adatto